IRAN: MILLE E UNA… PERSIA

DAL 18 AL 29 OTTOBRE 2019 OPPURE DAL 1 AL 12 NOVEMBRE 2019

IRAN: MILLE E UNA… PERSIA 18-29 OTTOBRE 2019 / 1-12 NOVEMBRE 2019


IRAN: MILLE E UNA… PERSIA

DAL 18 AL 29 OTTOBRE 2019
DAL 1 AL 12 NOVEMBRE 2019

IRAN5

L’Iran ci accoglierà al di là di ogni aspettativa.
Un viaggio per respirare il glorioso passato di antiche civiltà e dei loro regni,
alla ricerca dei profumi di rosa tra i giardini di Persia
che risuonano di acque e delle lievi parole dei grandi poeti.
L
a Persia va assaporata lentamente…
Gli affascinanti contrasti della sua capitale Teheran,
città complessa e conservatrice al primo impatto,
ma dietro ogni velo tanto occidentale quanto moderna.
La meravigliosa Shiraz,
celebre per le rose e gli usignoli cantati nei versi dei poeti 
Hafez e Saadi.
Il famosissimo sito archeologico di Persepolis,
millenaria capitale dell’impero achemenide,
progetto di opera mastodontica probabilmente mai terminata.
La città vecchia di Yazd,
con le sue case tradizionali costruite con un impasto di argilla, sabbia e paglia.
La magia di 
Isfahan,
definita da un adagio cinquecentesco, per la sua abbagliante bellezza, la “metà del mondo”.
Un Iran spettacolare.
Panorami persiani, bazar, sapori, profumi, volti e sorrisi della gente
rimarranno indelebili ricordi di questo viaggio

Pertanto… lasciamoci incantare!

FOTO

PROGRAMMA DI VIAGGIO

 1° Giorno Venerdì 18 ottobre oppure 1 novembre :
MILANO / TEHERAN
Ritrovo dei partecipanti e partenza in bus GT da Cattolica, Riccione e Rimini per l’aeroporto di Milano Malpensa con accompagnatore Viaggiamondo. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea Iran Air per Teheran.Arrivo in serata e trasferimento in hotel. Trattamento: solo pernottamento.

2° Giorno Sabato 19 ottobre oppure 2 novembre:
TEHERAN
Prima colazione in hotel e giornata dedicata alla visita guidata di Tehran, capitale dell’Iran dal 1795 e sede di quasi tutte le principali attività politiche ed economiche. Vedremo il Palazzo Golestan, il più antico monumento della città, residenza storica della dinastia reale Qajar, inserito recentemente nel patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e costituito da sette edifici aperti al pubblico. Il sontuoso palazzo, costruito nel 1524 e rivisitato nel corso dei secoli, è circondato dalla natura e sarà molto piacevole trattenervisi. Fino al secolo scorso,  i rigogliosi giardini di Palazzo Golestan erano utilizzati per i ricevimenti della famiglia reale. Se poi volete dedicarvi al gossip, osservate perché la città è la capitale mondiale della rinoplastica. Proseguiremo poi con  il Museo Archeologico, che ospita una splendida collezione di terrecotte e raffigurazioni in pietra trovate nei vari siti archeologici sparsi nel paese. Visiteremo il Museo Nazionale dei gioielli, situato nel caveau della Banca Centrale iraniana, che ospita una collezione da capogiro di tesori, gemme e pietre fra le più preziose e spettacolari al mondo e che nessuno ha mai fotografato. Vedremo il diamante rosa da 182 carati chiamato Saryaye Noor (mare di luce). E’ il diamante rosa più grande al mondo e gli fanno buona compagnia opere come il Globo,  mappamondo realizzato con 35 kg di oro puro, nel quale le terre sono rubini e i mari smeraldi e il celeberrimo “Trono del Pavone”(salvo imprevisti o chiusure imprevedibili del museo).

Tiled Arches

3° Giorno Domenica 20 ottobre oppure 3 novembre:
TEHERAN / KERMAN
Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo diretto a Kerman, antica città del deserto, situata a 1860 metri sul livello del mare e famosa per la profumata acqua di rose prodotta grazie ai suoi numerosi roseti. All’arrivo, trasferimento in hotel e successivamente visiteremo la moschea di Ganj Ali Khan e la cupola di Jabalieh.

4° Giorno Lunedì 21 ottobre oppure 4 novembre:
KERMAN / RAYEN / MAHAN / KALUT
Dopo la prima colazione partiremo per la visita di Rayen con la Cittadella nel deserto e Mahan con il curatissimo complesso di Baghe-Shazdeh e il mausoleo di Shah Nematollah Vali, poeta che visse per oltre 100 anni e morì in questo luogo nel 1431. Il sito, famoso per la sua cupola azzurra, è ora meta di tanti pellegrinaggi. Successivamente, proseguiremo verso lo spettacolare deserto di Lut,  con i suoi mastodontici “kalouts”, castelli di sabbia e formazioni rocciose e sabbiose, montagne di calcare color ocra modellate dal vento e dal tempo, spettacolari strutture naturali che rendono magico il paesaggio. Rientreremo in serata in città.

5° Giorno Martedì 22 ottobre oppure 5 novembre: KERMAN / SHIRAZ (570 km)
Dopo la prima colazione giornata di trasferimento verso Shiraz con soste lungo il percorso per visite. Arriveremo a Shiraz nel tardo pomeriggio.

6° Giorno Mercoledì 23 ottobre oppure 6 novembre:
SHIRAZ / PERSEPOLI / NAQSH-E ROSTAM / PASARGADE

Prima colazione e partenza per la visita della mitica Persepoli , una città riemersa dalla sabbia solamente negli Anni Trenta. Voluta da Dario nel 518 a.C. doveva essere perfetta ma non abitata, un centro cerimoniale, luogo solenne e maestoso dell’Impero. Per questo Alessandro Magno la fece distruggere. Non sono solo le dimensioni a colpire ma la qualità delle decorazioni, grazie ai migliori artisti del regno achemenide che arrivarono apposta da tutto il Paese. Questo magnificente complesso, composto da palazzi, scalinate, parapetti e pavimenti perfettamente conservati, fu abitato per quasi 2 secoli e venne riportato alla luce grazie a degli scavi effettuati nel corso della prima metà del ‘900. Oggi sito archeologico tra i più interessanti al mondo, ci accoglierà in un percorso costellato da numerose attrazioni fra cui il Palazzo di Dario, il Palazzo dell’Apadana, la Porta delle Nazioni e la Sala delle Cento Colonne. Proseguiremo poi con la visita di Naqsh-e Rostam, dove sul pendio di un monte sono state scolpite le tombe ormai vuote di quattro Re Achemenidi e numerosi bassorilievi. Il cammino prosegue verso Pasargade, capitale del regno di Ciro il Grande, il fondatore dell’impero persiano, in cui è posizionata la sua tomba a sei gradini in pietra con i resti di tre dei suoi palazzi. Nel pomeriggio rientreremo a Shiraz,  città degli usignoli e dei giardini.
Passeggeremo nella città delle rose e dei giardini dell’Eden, tra fontane, canali, cipressi, roseti, aranci, mandarini e limoni. Fra una visita e l’altra sarà delizioso trattenersi nei giardini raffinati e rinfrescarsi fra i cinguettii degli uccelli. Non mancherà durante la nostra visita  alla città denominata « dei poeti e delle rose » un saluto alla tomba del poeta Hafez, uno dei più grandi scrittori persiani, maestro della poesia lirica il cui cuore (tazza) è pieno dell’amore (vino) dell’amato (Dio).

7° giorno Giovedì 24 ottobre oppure 7 novembre:
SHIRAZ / YADZ
(KM 440)
Dopo la prima colazione proseguiremo la scoperta di Shiraz con la splendida moschea di Nasir-ol-Molk, nota anche come Moschea Rosa. Un luogo veramente magico, la cui caratteristica è quella di essere una costruzione gioiello. Un gigantesco prezioso in formato architettura che, con le sue piastrelle rosa e i suoi vetri colorati che lasciano filtrare la luce, crea una vera e propria esplosione di colori.  Procederemo  poi verso l’Arg-e Karimkhan, cittadella dalla struttura massiccia che domina il centro della città e il giardino Eram. Nel pomeriggio ci sposteremo in direzione di Yazd, con breve sosta ad Abarkouh, alla Casa del Ghiaccio. Arriveremo a Yazd nel tardo pomeriggio.

8° Giorno Venerdì 25 ottobre oppure 8 novembre:
YAZD

Intera giornata dedicata alla visita della mistica città Zoroastriana, l’unica che ancora conta parecchi seguaci di una delle prime religioni monoteiste al mondo. E’ una delle città più antiche del pianeta, un’oasi incastonata tra due deserti, caratterizzata dalle sue case color ocra su cui spiccano le torri del vento, i “badgir”, che permettono di sopravvivere al caldo cocente generando aria fresca negli interni e rifornite d’acqua grazie ai “qanat”, canali sotterranei . Qui Pasolini girò nel 1974 il film “Il fiore delle Mille e una notte”.

42

1608 Iran I fr cms centro [Dipinto persiano]

Visiteremo le Torri del Silenzio Zoroastriane e  il Tempio del Fuoco, la cui la fiamma arde ininterrottamente dall’anno 470 a.C. L’ingresso alla grotta dove è tenuta accesa la fiamma perenne è segnato da una porta di ottone lavorato a sbalzo con l’immagine di Zoroastro. Vedremo poi la Moschea del Venerdì o Moschea di Jame, affiancata da due minareti di 48 metri, al cui interno si possono ammirare bellissime piastrelle ricche di iscrizioni.
Yazd ci rimarrà nel cuore anche per il fascino e la magia della città vecchia, con le sue vie strette, i palazzi addossati l’uno all’altro, i colori e i profumi del gran bazar. Mangeremo i melograni più succosi mai assaggiati e potremo acquistare la seta che colpì persino Marco Polo. Il vero splendore della città lo coglieremo appieno salendo sui tetti nel tardo pomeriggio, quando il sole si fonde nel profilo degli edifici e inonda il deserto che si estende alle sue spalle.

9° Giorno Sabato 26 ottobre oppure 9 novembre:
YAZD / MEYBOD / NA’IN / ISFAHAN
(Km 300)
Dopo la prima colazione partiremo per Isfahan e faremo sosta a Meybod e Na’in durante il tragitto. La città di Na’in è nota per i tappeti dal disegno classico, per la tradizione tessile e per la moschea del X secolo. Nel pomeriggio arriveremo a Isfahan e avremo tempo libero a disposizione per un po’ di relax.

10° Giorno Domenica 27 ottobre oppure 10 novembre:
ISFAHAN

Dopo la prima colazione giornata dedicata alla visita delle meraviglie di questa regale città, perla del rinascimento persiano. Isfahan è romantica e sfavillante, rapisce per bellezza e armonia. E’ una delle città più affascinanti di tutto il mondo islamico, grazie ai suoi raffinati mosaici di piastrelle azzurre, ai suoi bellissimi giardini e ai suoi edifici in stile tradizionale iranico. Lo scrittore inglese Robert Byron menzionò Isfahan tra “quei rari luoghi, come Atene o Roma, in cui l’umanità trova comune sollievo”. Definita “la metà del mondo” Isfahan è anche la città dove gli iraniani vanno spesso in viaggio di nozze (noteremo le carrozze).

1

Ci sono momenti del viaggio che rimangono impressi nella memoria e la prima volta che poseremo gli occhi sulla maestosa Naqsh-e Jahan (Imam) Square di Isfahan sarà uno di questi. Naqsh-e Jahan offre il meglio di sé nel tardo pomeriggio, quando le cupole e i minareti rivestiti di maioliche azzurre sono illuminati dagli ultimi raggi del sole e le montagne sullo sfondo si tingono di rosso. Questo è il momento in cui le famiglie locali si ritrovano per una passeggiata, le fontane entrano in funzione e la combinazione delle luci più morbide con le prime ombre della sera fa risaltare i dettagli della raffinata architettura. La grande piazza dell’Imam (500 metri x 165), una delle piazze più grandi al mondo, è un capolavoro urbanistico, chiusa da due file sovrapposte di arcate nei cui portici inferiori spuntano botteghe e pasticcerie. Sul lato sud la moschea dell’Imam con la cupola azzurra e oro, la moschea dello sceicco con l’harem Otto Paradisi e la moschea del Venerdì con 20.000 mq di preziose sale. Attraversata dal fiume Zayandeh, la città è conosciuta anche per i suoi ponti, vere e proprie opere d’arte. Nel pomeriggio visiteremo il viale Chahar Bagh  e il Bazaar di Isfahan, che riunisce le botteghe di artisti manifatturieri e di artigiani senza eguali in Iran e nel mondo: qui potremo ammirare ed acquistare i famosi tappeti iraniani, i mosaici e le miniature per cui Isfahan è famosa in tutto il mondo. In ogni corridoio del mercato, come avveniva nelle città medievali anche in Occidente, vi sono i venditori di una specifica merce. C’è il corridoio dei venditori di stoffa, dei venditori di spezie, dei calzolai, degli orefici. Non dimentichiamo i pistacchi: dopo petrolio e tappeti, sono la colonna portante dell’esportazione.

11° Giorno Lunedì 28 ottobre oppure 11 novembre:
ISFAHAN / KASHAN / QOM / TEHERAN (km 440)
Dopo la prima colazione partiremo per Kashan, affascinante oasi in mezzo al deserto. Cittadina che ospita alcune tra le più belle case tradizionali del paese, oltre a giardini e splendidi edifici dell’architettura islamica. Proseguiremo poi per Qom e visiteremo la città santa e lo straordinario santuario di Hazrat-e-Masumeh, centro spirituale della città in cui si trova la tomba di Fatemeh, sorella dell’Imam Ali al-Rida. Il santuario é considerato uno dei più importanti santuari sciiti in Iran.  Arriveremo a Teheran in serata.

12° Giorno Martedì 29 ottobre oppure 12 novembre:
TEHERAN / RIENTRO IN ITALIA

Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro a Milano Malpensa. Arriveremo a Cattolica in bus GT in serata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO 2.570,00 (minimo 20 partecipanti)
QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO 2.800,00 (minimo 15 partecipanti)

SUPPLEMENTO SINGOLA EURO 330,00

 

LA QUOTA COMPRENDE :

 

  • Trasferimento in Bus GT da Cattolica ad aeroporto di Milano Malpensa e ritorno
  • Accompagnatore ViaggiaMondo
  • Voli Iran Air in classe economica come da programma

Franchigia bagaglio per  persona: 30 kg in stiva + 5 kg a mano

  • Guida locale parlante italiano per tutta la durata del viaggio
  • Sistemazione in camera doppia in hotel 4*/5*
    (se non disponibili i menzionati altri della stessa categoria)
  • Trattamento di pensione completa, inclusa una bevanda a pasto (un soft drink, the o caffè)
  • Visite e ingressi come da programma
  • Facchinaggio negli hotel
  • L’assicurazione per  assistenza medica,  rimpatrio sanitario e danneggiamento al bagaglio


LA QUOTA NON COMPRENDE
:

  • Le tasse aeroportuali (da riconfermare al momento dell’emissione dei biglietti circa Euro 236,00)
  • Le mance obbligatorie di Euro 50,00 da regolare in loco
  • Gli extra di carattere personale  e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Visto di ingresso Euro 85,00 tramite agenzia Viaggiamondo
  • L’assicurazione facoltativa annullamento viaggio (6% del costo del viaggio)


ISCRIZIONI  CON VERSAMENTO CAPARRA EURO 700,00
N.B. FINO AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI
SALDO ENTRO 17 SETTEMBRE 2019 (PER LA PARTENZA DI OTTOBRE)
SALDO ENTRO 1 OTTOBRE 2019 (PER LA PARTENZA DI NOVEMBRE)

tour_persia-tSa-2000X650

OPERATIVO VOLI:

IR 750 18 OTTOBRE MILANO MALPENSA-TEHERAN  11.20-18.00  (OPPURE 1 NOVEMBRE)
IR 751 29 OTTOBRE TEHERAN-MILANO MALPENSA  13.10-16.10    (OPPURE 12 NOVEMBRE)

HOTEL PREVISTI: categoria 4/5 stelle
Teheran  2 notti Espinas Hotel Gulf
Kerman   2 notti Hotel Pars
Shiraz      2 notti Hotel Zandiyeh
Yazd         2 notti Hotel Laleh
Isfahan    2 notti  Hotel Abbassi
Teheran  1 notte Espinas Hotel Gulf

Gli hotel previsti nel tour possono essere sostituiti con hotel di pari categoria

Hasht-Behesht_Palace_ney_and_Tar

about-photo

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© viaggia-mondo.it - Credits by Excellent Marketing | P.I.04440600403