MONTENEGRO: MAGICO PAESE IN UNO SCRIGNO

2-9 OTTOBRE 2019

MONTENEGRO: MAGICO PAESE IN UNO SCRIGNO 4-11 OTTOBRE 2019


MONTENEGRO:
MAGICO PAESE IN UNO SCRIGNO
4-11 OTTOBRE 2019

FOTO

Figlio dei Balcani e della Serenissima,
il Montenegro è un piccolo scrigno della natura e della storia,
il paese più giovane d’Europa nel cuore dei Balcani,
mare Adriatico dall’acqua cristallina,
monasteri incastonati nella roccia,
imponenti montagne, canyon tra i più spettacolari d’Europa e
siti patrimonio UNESCO incorniciati da un maestoso paesaggio.
Benvenuti in Montenegro,
un continente racchiuso nella superficie di una regione italiana

 FOTO3

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° giorno venerdì 4 ottobre: Rimini – Tirana – Sveti Stefan
Ritrovo alle ore 13.00 presso l’aeroporto Federico Fellini di  Rimini e incontro con accompagnatore Viaggiamondo. Imbarco su aeromobile  Blu Panorama per partenza alle ore 15.00 e arrivo  a  Tirana  alle 16.25 Verremo  accolti dalla guida che ci accompagnerà alla scoperta di quest’affascinante regione. Trasferimento in hotel a Sveti Stefan, sistemazione in camere con servizi privati. Cena e pernottamento.

2°giorno sabato 5 ottobre: Sveti Stefan –  Danilovgrad – Podgorica – Monastero di Ostrog
Prima colazione. Apriamo il nostro itinerario con uno dei luoghi più sacri e importanti del Montenegro: il monastero di Ostrog, sito  dove si respira la profonda atmosfera spirituale dei pellegrini che giungono  da tutti i Balcani. Improbabile e abbarbicato, l’edificio che si staglia bianco  contro una parete di roccia verticale sulla rupe di Ostroška Greda da cui si gode una vista impareggiabile sulla pianura. Dedicato a San Basilio di Ostrog, suo fondatore, i pellegrini raggiungono questa meta per i miracoli che si dice avvengano al suo interno.  Segue la visita di Podgorica, la capitale del Montenegro e cuore amministrativo, economico e culturale del Paese. Collocata tra mare e montagne, è una città dove nei secoli si sono incontrate diverse culture: è la città della tradizione e della modernità. L’architettura, con monumenti storico-culturali di diverse epoche, riporta ad un tempo passato, mentre nuovi e moderni edifici potrebbero far pensare che la città sia appena sorta. Rientro a Sveti Stefan. Cena e pernottamento in hotel.

3° giorno domenica 6 ottobre: Sveti Stefan – Perast – Kotor – Budva
Prima colazione. Raggiungiamo  Perast,  un angolo di Venezia che sembra essersi  staccato dall’Italia ed avere navigato sino alla baia di Kotor. Perast lega il suo destino al mare, elegante e gelosa custode  del suo passato veneziano quando era allacciata  all’attività marittima della Serenissima, è un  raffinato esempio dello stile barocco dell’Adriatico.

A

Immersa in solitudine nella baia e carica di mistica atmosfera approderemo a  Gospa od Skrpjela, ovvero l’Isola di Nostra Signora dello Scoglio, un’isola creata artificialmente attorno ad uno scoglio dove fu rinvenuta una statua della Madonna. Nel primo pomeriggio proseguiremo per le Bocche di Cattaro, che penetrano dal mare la costa  per 28 Km e costituiscono una simbiosi armonica tra vari ambienti naturali e un ricco patrimonio artistico tutelato dall’UNESCO. Infine ci si svelerà  Kotor, incastonata tra le montagne,  perla di rara bellezza che mette insieme il fascino della città storica con gli scenari paesaggistici  del più grande fiordo del Mediterraneo. Cinta da antiche  mura di protezione, conserva il  caratteristico centro, che ci si mostrerà  come  un labirinto di graziose stradine.  Qui in un’atmosfera profumata di salsedine e di rosmarino si ergono chiesette medievali, palazzi patrizi con facciate sfarzose, caffè ed enoteche situati in piazze ombreggiate. Sulla strada del rientro  sosteremo per una visita di Budva, antica e accogliente, una delle località balneari più note  del Montenegro. Proseguiremo per Sveti Stefan. Cena e pernottamento.

4° giorno lunedì 7 ottobre: Sveti Stefan – Lago di Skutari
Prima colazione. Questa mattina partiamo per il lago di Scutari, il lago più grande della penisola balcanica, situato al confine tra il Montenegro e l’Albania. Qui dal lato montenegrino si estende il Parco Nazionale di Skutari in un’area di 400 kmq, che racchiude montagne, chiese storiche e villaggi nascosti.  Immensa riserva ornitologica con oltre 280 specie di uccelli e  piante rarissime.  Nel piccolo villaggio di Virpazar, a metà strada tra la costa e la capitale Podgorica, ci imbarcheremo sul battello per navigare nelle placide e calde acque del lago, tra  splendidi canali dominati da ninfee e canneti popolati da uccelli variopinti. Sfioreremo l’ isola con i ruderi di un’antica prigione chiamata l’Alcatraz del Montenegro, vari monasteri ed i resti di un paese abbandonato di pescatori. Nel pomeriggio rientro a Sveti Stefan, cena e pernottamento.

FOTO2

5° giorno martedì 8 ottobre:  Sveti Stefan – Cetinje – Njegusi
Prima colazione. Percorrendo la storica strada a serpentine che da Kotor risale i versanti del Monte Lovcen, raggiungeremo Cetinje,  vecchia capitale del Montenegro, che vanta un ricchissimo patrimonio storico. Oggi città dei Musei, incastonata in una verde vallata e circondata dalle montagne. Qui ha sede il Museo di Re Nicola, cinque delle sue figlie tra cui Elena sposarono principi o sovrani europei e ciò gli valse l’appellativo di “suocero d’Europa”. Visitare le belle stanze del Palazzo Reale,  intatte e ben conservate e arredate con mobili dell’epoca è come fare un viaggio nel tempo. Un tuffo nel passato e ai fasti di questo piccolo regno, legato all’Italia tramite le vicende della seconda regina d’Italia, Elena di Savoia  moglie di Vittorio Emanuele III.  Proseguiremo per Njegusi patria del grande scrittore e sovrano del Montenegro, Petar II Petrović Njegoš,  considerato da molti critici uno dei giganti’ letterari al pari di Puskin, Lermontov, Goete o Hainepatria. Giunti in paese, il mare sembra ormai un ricordo lontano e le case, qui, rammentano  quelle di un piccolo villaggio delle Alpi. Famosa per l’ospitalità dei suoi abitanti e non di meno per la bontà dei suoi prodotti quali  il prosciutto crudo leggermente affumicato e il saporito formaggio di pecora. Sulla strada del rientro a Przno  incontriamo Tivat, che durante il Medioevo era un luogo dove i nobili di Kotor ePræanj costruivano i loro castelli e ville. Oggi è famosa per il  porto turistico più lussuoso della costa adriatica – Porto Montenegro. Cena e pernottamento a Sveti Stefan. 

I

6° giorno mercoledì 9 ottobre: Sveti Stefan –  Bar – Ulcinj
Proseguiamo la nostra scoperta del Montenegro visitando Bar,  dalle  origini molto antiche, che ospita uno dei porti più importanti dell’Adriatico. L’atmosfera che si respira è quella di una città in fermento, ricca di turismo ed attività commerciali legate anche alla tradizione dei grandi produttori di olio d’oliva. Secondo la leggenda, nessun abitante di Bar può sposarsi prima di aver piantato almeno dieci esemplari del nobile albero mediterraneo.

G

La città vecchia di Bar, detta “la Pompei del Montenegro”, è un monumento culturale di primaria importanza, con una superficie di quattro ettari su cui sorgono le rovine di più di 600 edifici, risalenti ai vari periodi storici attraversati dalla città.  E’ singolare e affascinante il miscuglio  di identità che pulsano nel cuore di Ulcinj, la lingua slava si insinua nell’albanese e i minareti si allungano verso il cielo accanto ai campanili a testimoniare facce diverse di una stessa storia. Respireremo la sua aria vivace ed elegante, attraversando i viottoli intrecciati, l’imponente Castello, la cinta fortificata, le sontuose moschee ed i pittoreschi bazaar. Pomeriggio libero per rilassarci a bordo piscina, sulla spiaggia dorata di Sveti Stefan  o a dilettarci  nello  shopping. Cena e pernottamento in hotel.

E

7° giorno giovedì 10 ottobre: Sveti Stefan – Tirana
Prima colazione. E’ tempo di lasciarci alle spalle il favoloso Montenegro per raggiungere Tirana. Sosteremo per il pranzo  a Shkodra, la Firenze dei Balcani, che fa cosi tanto parlare di sè in una nazione, l’Albania,  inconsapevolmente ricca e meravigliosamente persa. E poi Tirana,  città soggetta a una fase di grande sviluppo economico, sociale e culturale. Viali ombreggiati su cui si affacciano palazzi italiani anni ’30, monumenti di epoca comunista, bar alla moda, parchi, mercati rionali e grandi moschee, invitanti locali notturni. Questo e non solo e’ Tirana, ormai definitivamente uscita dalla triste parentesi rappresentata dai lunghi anni di egemonia comunista. Avremo la possibilità  di avere una panoramica sulla città.  Cena e pernottamento in hotel.

8° giorno  venerdì 11 ottobre:  Tirana – Rimini
Prima colazione. Trasferimento  dall’ hotel all’aeroporto di Tirana in tempo utile per imbarco sul volo Blu Panorama alle 12.45 e arrivo a Rimini alle 14.15. Fine dei servizi.

I NOSTRI VOLI:
04 ottobre VOLO BV3352  Rimini-Tirana 15:00 – 16:20
11 ottobre VOLO BV3351  Tirana-Rimini 12:45 – 14:10

I NOSTRI HOTEL:
MAESTRAL RESORT & CASINO ***** n. 6 notti a Sveti Stefan
HOTEL TIRANA INTERNATIONAL**** n.1 notte a Tirana

QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO 1.390,00 (minimo 25 partecipanti)
QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO 1.520,00 (minimo 20 partecipanti)
SUPPLEMENTO SINGOLA EURO 270,00

LA QUOTA COMPRENDE :

 

  • Accompagnatore Viaggiamondo
  • Voli Blu Panorama  in classe economica come da programma
  • Tasse aeroportuali
  • Franchigia bagaglio per  persona: 20 kg in stiva + 10 kg a mano
  • Guida locale parlante italiano per tutta la durata del viaggio
  • Bus Gt a disposizione come da programma per tutta la durata del viaggio
  • Sistemazione in camera doppia negli hotel indicati
  • Trattamento di pensione completa (colazione, pranzo e cena)
  • Visite e ingressi come da programma
  • Assicurazione assistenza medica, rimpatrio sanitario e danneggiamento bagaglio


LA QUOTA NON COMPRENDE
:

  • Bevande, extra e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Assicurazione facoltativa annullamento viaggio (6% del costo del viaggio)

 

ISCRIZIONI  CON VERSAMENTO CAPARRA EURO 350,00
N.B. FINO AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI
SALDO ENTRO 2 SETTEMBRE 2019

H

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© viaggia-mondo.it - Credits by Excellent Marketing | P.I.04440600403