SICILIA OCCIDENTALE & ISOLE EGADI

11-18 OTTOBRE 2020

SICILIA OCCIDENTALE & ISOLE EGADI 11-18 OTTOBRE 2020


SICILIA OCCIDENTALE & ISOLE EGADI
11-18 OTTOBRE 2020

Ci sono luoghi che irradiano gioia al primo sguardo. Sono lì per farsi ammirare, ma soprattutto scoprire. Vogliono essere osservati bene, dritti negli occhi, in ogni angolo di strada, tra le pieghe delle tende al vento, tra le curve dei pensieri che si rilassano.
Non chiedono, perchè sono loro a dare tanto. Riescono a stupire con poco e sanno che spesso è la poesia inconsapevole a lasciare il segno più profondo, sottopelle. La poesia non esibita, senza tempo, che profuma di pane a tutte le ore e colora finestre, porte, colazioni, sorrisi ritrovati.
La Sicilia è così, ti prende per mano, ti guida… e non ti lascia più.
Ti abbraccia con il suo blu, che è ovunque.
Salato come il mare e intenso come la vernice che tinge le cose belle…

Programma
1° GIORNO: TRAPANI
2° GIORNO: ERICE – SEGESTA
3° GIORNO: MARSALA – MOZIA
4° GIORNO: FAVIGNANA – LEVANZO
5° GIORNO: SELINUNTE – MAZARA DEL VALLO
6° GIORNO: SAN VITO LO CAPO –  LA RISERVA DELLO ZINGARO
7° GIORNO: PALERMO
8° GIORNO: PALERMO – MONDELLO – MONREALE

1° giorno: domenica 11 ottobre  TRAPANI
Partenza in pullman da Rimini, Riccione, Cattolica per aeroporto  Bologna  con accompagnatore Viaggiamondo. Volo diretto per Trapani decollo ore 15.55.  Arrivo a Trapani alle ore 17.25 e incontro con la guida che ci seguirà per l’intera settimana. Sistemazione in hotel **** nel centro di Trapani, cena e pernottamento.

2° giorno: lunedì 12 ottobre ERICE e SEGESTA
Prima colazione in hotel. In funivia ammirando il paesaggio saliremo ad Erice, pittoresco paesino abbarbicato su di un’impervia altura, intrisa di storia,  dimora dei Troiani di Omero e di Virgilio, degli arabi e dei Normanni liberatori, della più bella fra le dee e del più forte tra i giganti. Erice narra anche la storia di uomini comuni che, pur privi della forza dei giganti e dei poteri degli dei, hanno l’orgoglio, il coraggio e il cuore dei siciliani e sono riusciti a costruire quella che, oggi come ieri, è stata e sarà una fra le città più affascinanti del mondo. Calpesteremo le stradine tortuose, lastricate di ciottoli e ammireremo le casette sorridenti e romantiche,  cortili e balconi fioriti.  Saremo avvolti dai  profumi e colori di muschio da una parte, dolci e vino dall’altra, di vesti stese ad asciugare, di un nostalgico senso di antico, di una passione vibrante e di un rispetto del passato, che qui ad Erice, non morirà mai. Visiteremo il piccolo  centro medievale, il duomo,  i castelli e sullo sfondo una vista mozzafiato su Trapani e sulle isole Egadi. Dopo il pranzo ci  trasferiremo a Segesta, luogo magico e ancora vivo, dove la storia si unisce al mito e regala profonde emozioni. Ammireremo quello che è considerato uno dei Templi più affascinanti e misteriosi della Magna Grecia, i resti dell’antico centro abitato incorniciati dagli spettacolari cieli blu siciliani che qui si tuffano nel golfo di Castellammare. Rientro in hotel a Trapani, cena e pernottamento                  

3° giorno: martedì 13 ottobre  MARSALA e MOZIA
Prima colazione in hotel. Trasferimento a Marsala,  là ad occidente, dove finisce la Sicilia, su un promontorio esposto al mare e al vento, sorge la città che i Fenici chiamavano Lilybeo e che gli Arabi vollero rinominare Marsa Ali. Città di storia, di vino e di mare. Attorno ad un centro, piccolo ma intriso di arte e di cultura, si apre un vasto territorio che comprende un’infinità di frazioni sparse, le cosiddette “contrade”. Nelle terre lì intorno, lontano dalla frenesia cittadina, si produce un vino dalla storia antica e gloriosa, con un gusto e un profumo inconfondibili: il Marsala. Visiteremo la cittadina ricca di testimonianze puniche, romane, arabe e spagnole. Attraverseremo  il suo mercato del pesce carico di luce colori suoni e odori. Percorreremo il cinquecentesco Quartiere Spagnolo, visiteremo  il duomo ed il Museo degli arazzi fiamminghi. E infine dove tutto è iniziato: l’arcipelago dello Stagnone. Un luogo magico, un’area marina di grande bellezza le cui isole sono costituite da un alternanza di paludi salmastre, saline, pozze d’acqua dolce, giuncheti, macchie sempre verdi che creano un incantevole scenario naturale con una miriade di colori, colline di sale,  mulini a vento e  i tramonti più rosa e struggenti con  le  isole Egadi sullo sfondo. Sbarcheremo sulla piccola isola di Mozia vicina alla costa, e ben protetta dentro la laguna,  una delle più floride colonie fenicie d’occidente al tempo in cui le navi dei Cartaginesi attraversavano il Mediterraneo per portare da un capo all’altro i loro prodotti. Oggi uno straordinario museo archeologico a cielo aperto, dove natura e storia si mescolano in un connubio di grande fascino e suggestione. Rientro a Trapani, cena e pernottamento.

4° giorno: mercoledì 14 ottobre FAVIGANA e LEVANZO
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata a sole, bagni e relax. A  poche miglia dalle coste di Trapani, incastonate in splendide acque cristalline, baie color smeraldo, case bianche dalle porte blu, coste rocciose e grotte nascoste, raggiungeremo in barca le isole Egadi. Partendo dal porto di Trapani corteggeremo  i fianchi di Favignana per ammirarla dal mare:  falesie, gallerie, pilastri e pinnacoli a picco. Una Farfalla sul mare,  così definita dal pittore Salvatore Fiume per via della sua forma, due ali che sembrano dispiegate sul fiore azzurro dell’acqua. Una natura selvaggia e aspra, un mare limpido e incontaminato, tradizioni antiche, un passato importante  legato ai fasti della famiglia Florio e alle gloriose tonnare.  Una piccola perla in miniatura è Levanzo, la più minuta  e romantica delle Egadi, con solo 12 chilometri di coste e 200 residenti! Selvaggia, solitaria, bagnata da acque limpide e cristalline, antica e immersa in una dimensione dove il tempo sembra essersi  fermato. A Levanzo non serve l’automobile, la vita si svolge essenzialmente attorno a Cala Dogana, l’unico paese dell’isola.  Non esistono sportelli bancari, ma solo uno sportello postale, una bottega di alimentari e un ristorante a conduzione familiare. Un luogo magico dove vorrai ritornare. Rientro a Trapani ed in hotel. Cena e pernottamento.

5° giorno: giovedì  15 ottobre  SELINUNTE e MAZARA DEL VALLO
Prima colazione in hotel. Vista del Parco di Selinunte, mito, leggenda, storia, cultura, un luogo unico, dove il tempo è sospeso, immerso in un’altra dimensione.  La Grecia di Sicilia trova qui uno dei più alti e grandiosi esempi di integrazione tra urbanistica, architettura e paesaggio dell’intero Mediterraneo. Lasciarsi trasportare nella quiete e nel silenzio che promana da ogni angolo dell’immenso Parco dove ogni elemento che compone questo intricato sistema di strade, case, templi, mura, porti, mare, dune, lascerà il ricordo di un’infinita emozione. Pranzo libero e trasferimento a Mazara del Vallo, affacciata sul Mediterraneo, a soli 200km dalle coste tunisine riesce a riassumere il carattere e la storia di un’isola intera e  mostra orgogliosa al mondo il suo splendido centro storico, quella Casbah dove camminavano filosofi e letterati islamici, giudici e mercanti. Mazara del Vallo, è famosa per le viette strette del centro, tipicamente associabili a quelle delle medine islamiche. Oltre a questo, la città presenta anche una grande quantità di chiese monumentali realizzate nell’XI secolo e un vivace centro storico invidiabile fatto di colori,  suoni gente e negozietti ricchi di artigianato locale. Rientro a Trapani. Cena e pernottamento.

6° giorno: venerdì 16 ottobre  SAN VITO LO CAPO e La RISERVA DELLO ZINGARO
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata a sole, bagni e relax.  Nel tratto di costa che va da San Vito Lo Capo a Castellammare del Golfo, sette chilometri di natura incontaminata dove vivono e nidificano i rapaci, si estende la Riserva Naturale dello Zingaro, una delle più famose d’Italia. Raccontare la sua  bellezza, non è facile: piccole baie pavimentate da candidi ciottoli, mare che durante il giorno si tinge di inattesi toni di verde e di azzurro, scogli appuntiti che separano le diverse spiaggette, macchia mediterranea che sembra tuffarsi nel mare e antiche case coloniche costruite sulla roccia. Un mix di natura e discreta presenza dell’uomo. Le calette si susseguono mischiandosi a profumi e a colori ineguagliabili, sfoderando tutto il loro fascino. Questa mattina vivremo dentro questa dimensione magica e irreale e per rientrare gradualmente nella realtà passeggiando tra i caratteristici e colorati vicoli della sorridente  cittadina di San  Vito Lo  Capo. Adagiata sulla lunga spiaggia che ricorda con i suoi colori i lontani caraibi, sabbia bianchissima, palme, vegetazione e l’imponente Monte Monaco che delinea i contorni. Un paese villaggio, con case basse  punteggiate di vegetazione, l´armonia di colorate piante d´ibisco, oleandri che si mescolano ai profumi di gelsomino e di cous-cous: questo è San Vito Lo Capo. Rientro a Trapani. Cena e pernottamento.

7° giorno: sabato 17 ottobre PALERMO
Prima colazione in albergo e partenza  per Palermo, La Bedda,  capoluogo siciliano, una delle città più ricche di storia e di arte e che  annovera il più grande centro storico d’Italia.  Vedremo Piazza Pretoria, comunemente chiamata “Piazza della Vergogna” per la nudità delle statue che compongono la bellissima fontana scolpita tutta in marmo bianco di Carrara, gli Appartamenti  Reali e  la Cappella Palatina, la parte più significativa del  Palazzo dei Normanni  impreziosita dal trono reale e dai mosaici bizantini,  la Cattedrale e  la Chiesa greco-ortodossa della Martorana. La nostra passeggiata proseguirà tra le bancarelle dello storico mercato Ballarò, luogo magico, pittoresco, come del resto tutta Palermo. Non è solo un mercato dove mangiare o comprare qualcosa: sono voci, volti, sapori nuovi e antichi, è un teatro a cielo aperto, un luogo dove il tempo si è fermato.  L’odore della vita quotidiana chiusa in un contesto unico al mondo. Continueremo dopo il pranzo libero la passeggiata per  Piazza Politeama ed il suo teatro, Piazza Verdi ed il teatro Massimo,  Via Maqueda, Vucciria ovvero  Il mercato di Piazza Caracciolo, così  chiamato dal francese “Boucherie”.  Una giornata “piena” di Palermo,  un omaggio a questa  regina che racchiude un universo culturale ricco e variegato, dove storia e bellezza si incontrano in un’atmosfera unica. Uno stato d’animo che emoziona. Tempo libero a disposizione. Sistemazione in hotel 4*centrale a Palermo. Cena e pernottamento.

8° giorno: domenica  18 ottobre PALERMO MONDELLO e  MONREALE
Prima colazione in albergo. Tempo libero per ultima passeggiata a Palermo. Partenza in bus per  Monreale, immancabile tra quelli che saranno i ricordi di questo viaggio. La “città dei re”, visiteremo  l’imponente Cattedrale arabo-normanna che custodisce il più grande ciclo musivo bizantino in oro zecchino al mondo e il suo splendido Chiostro benedettino. Proseguimento per Mondello,  uno dei lidi più ambiti del palermitano, con  le sue numerose ville in stile Liberty note come migliore espressione dell’Art Nouveau in Italia, per i viali alberati e le meravigliose  granite con la panna da gustare nella piazzetta principale vivace e mondana. Trasferimento  in aeroporto in tempo utile per il volo Palermo-Bologna 22.00-23.35

QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO 1.330,00 (MINIMO 35 PARTECIPANTI)
QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO 1.380,00 (MINIMO 30 PARTECIPANTI)
QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO 1.430,00 (MINIMO 25 PARTECIPANTI)

 

SUPPLEMENTO SINGOLA EURO: 200,00

VOLI:
11 OTTOBRE BOLOGNA-TRAPANI 15.55-17.25
18 OTTOBRE PALERMO-BOLOGNA 22.00-23.35

 

La quota include:

  • Trasferimento in Bus GT da Cattolica/Riccione/Rimini ad aeroporto di Bologna e ritorno
  • Voli di andata e ritorno con franchigia bagaglio 20 kg in stiva, tasse e oneri aeroportuali inclusi
  • Bus Gt a disposizione per tutta la durata del tour
  • Accompagnatore Viaggiamondo
  • Guida locale per tutta la durata del tour
  • 6 notti a Trapani Hotel Vittoria****
  • 1 notte a Palermo Ibis Style Palermo Cristal ****
  • Trattamento
  • come da programma – pensione completa , colazione pranzo e cena con bevande ai pasti incluse (acqua e vino) – tranne due pranzi Selinunte e a Palermo
  • Assicurazione assistenza medica e bagaglio
  • Tutti gli ingressi inclusi (Euro 80,00)
  • Escursione in motonave alle Isole Egadi (Favignana e Levanzo) compreso ligth lunch a bordo
  • Giro dell’isola di Favignana in trenino turistico
  • Escursione in motonave alla Riserva dello Zingaro e San Vito lo Capo compreso ligth lunch a bordo (o a terra secondo le condizioni meteo)
  • Giro in barca dell’arcipelago dello Stagnone compreso sbarco a Mozia e ritorno

La quota non include:

  • Mance e facchinaggi
  • Eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco
  • Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”
  • Assicurazione facoltativa annullamento viaggio 7% dell’importo del viaggio

 

Documenti necessari per il viaggio: carta d’identità o passaporto

SALDO ENTRO 10 SETTEMBRE 2020

 

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© viaggia-mondo.it - Credits by Excellent Marketing | P.I.04440600403